Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CRONACHE SPORTIVE

07/03/2017
Serie C Femminile, l’Alassio conclude il campionato con un bel successo su Sidus

Dopo una stagione costellata da diversi infortuni l’Alassio, nel campionato di Serie C Femminile, riesce a concludere la stagione mettendosi dietro il Rapallo e scavalcando in classifica proprio le ultime avversarie dell’anno, le genovesi del Sidus Genova.
 
Al Palaravizza di Alassio la partita inizia con le genovesi schierate a zona e le alassine pronte a colpire da tre punti con Ellena, Ardoino e la 2001 Merello. Il primo quarto si chiude con la compagine di casa avanti 17-11 ma Sidus Genova non demorde e dal secondo quarto l’incontro è più equilibrato con alcune giocatrici alassine costrette al riposo perché gravate da diversi falli ma i buoni canestri realizzati da Bogliolo, Benso e Argenta fanno andare l'Alassio in vantaggio 31-24 al riposo lungo.
 
Dopo l'intervallo, nel terzo quarto, le giallo blu incrementano il punteggio e raggiungono la doppia cifra di vantaggio trascinate da Munerol, Re e dalla ritrovata verve offensiva di Bordonaro. L’ultimo tempo vede l’Alassio tenere sempre a distanza di sicurezza la genovesi fino al 62-49 finale nonostante diversi tiri liberi falliti.
 

TABELLINO


Pall. Alassio 62 - Sidus Genova 49 (17-11; 31-24; 45-35)
 
Pall. Alassio: Ellena 10, Munerol 8, Re 7, Ardoino 3, Merello 5, Bianchino 4, Bordonaro 8, Gasparotto, Bogliolo 8, Argenta 3, Gastaldi 2, Benso 4. All. Ciravegna-Vittone

Sidus Ge: Patrone 1, Zichinolfi 4, De Ferrari 20, Marelli, Pieri 2, De Moro, Rossi 10, Sobrero, De Nicola, Saturnino 8, Ferrari 4. All. Rossi - Barsotti

PAGELLE


“Concludiamo una discreta stagione nonostante sia stata costellata da diversi infortuni che ci ha visto perdere a inizio stagione giocatrici fondamentali quali Boretti, Delfini e la capitana Cunese. Anche Bordonaro, per infortunio, e altre atlete, per studio, hanno saltato qualche partita durante l’anno  però questa è stata l’occasione per dare spazio a tutte e far crescere le più piccole cha hanno acquisito sicurezza. Anche oggi, oltre alle infortunate di lungo corso, rinunciavamo dall’inizio all’apporto fondamentale di Ottaviani e durante il match Ardoino ha dovuto alzare bandiera bianca per un contatto al gomito ma ci preme sottolineare che in campo hanno dato il loro contributo fondamentale la 2001 Merello, le 2000 Ellena, Gastaldi, Argenta e le 98-99 Re, Bogliolo, Benso, Bordonaro. Un grazie per l’apporto e il carisma va alle senior Munerol, Bianchino e Gasparotto con la speranza di continuare il percorso il prossimo anno e trovare quella continuità che è mancata quest’anno. Durante la stagione abbiamo disputato diverse buone partite con l’apice raggiunto nel successo a Loano, con il rammarico per non aver raccolto punti nelle due gare con Chiavari dove avremmo meritato almeno una vittoria, con l’orgoglio per aver disputato due ottimi primi quarti contro due squadroni come Cestistica e Lavagna, con la soddisfazione delle vittorie con Sidus Genova e Rapallo e con la consapevolezza che durante questi anni Alassio si è affermata come una bella realtà nel panorama ligure dopo soli 9 anni dalla fondazione della Società”.