Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

A.S.D. PALLACANESTRO ALASSIO

INTERVISTE

09/03/2012
Intervista a Fabio dopo quasi 5 anni di attività (2007-2012)

A settembre la Pallacanestro Alassio compirà 5 anni, che bilancio si può fare?

Eravamo partiti con tante indecisioni e molti dubbi però con grande entusiasmo. Mancava un Settore giovanile ad Alassio e partendo dal basso siamo riusciti, in 5 anni, ad avere un bel Settore giovanile sia mschile che femminile con l'obiettivo di portare i ragazzi e le ragazze ad una futura prima squadra.

Dovendo parlare delle varie annate che ricordi hai?

Beh, il primo anno è stato di puro divertimento. Non sono stati fatti campionati ma solo amichevoli e abbiamo raggiunto da subito la ragguardevole cifra di 60 iscritti dai 4 ai 10 anni. Il secondo anno è coinciso con i primi trofei minibasket (Gli esordienti maschili con i 97/98, esordienti femminili  e gli aquilotti-Gazzelle con 98/99/2000) e con i più piccoli (98/99/2000) abbiamo raggiunto un bel terzo posto provinciale. Il terzo anno, 2009/2010, oltre che tutti i trofei minibasket, ha visto la prima partecipazione a livello giovanile regionale nell'under 13 .empre con i 97/98. La stagione scorsa ha visto amentare notevolmente il numero di iscritti, il numero dei campionati svolti ed è coincisa con i primi tornei vinti: a Genova i 98/99 hanno vinto il torneo dell'Uisp rivarolo, i 99/2000 il torneo di pasqua a pietra ligure e i 2000 sono arrivati secondi nel campionato provinciale aquilotti. In questa stagione arriviamo fino all'under 15 sia maschile che femminile e con orgoglio possiamo affermare di essere una delle Società che presenta più squadre giovanili considerando il Settore sia maschile che femminile.

Risultati individuali e maggiori soddisfazioni in questi anni?

La soddisfazione è quotidiana guardando tanti ragazzi e ragazze allenarsi, fare gruppo e uscire insieme con la speranza che anche i piccoli facciano altrettanto tra qualche anno perchè la nostra funzione principale, oltre allo sport, è fa crescere tutti in un ambiente sano e lontano dalle tante tentazioni del giorno d'oggi. In questi anni andiamo orgogliosi per i diversi ragazzi e ragazze presenti nelle selezioni provinciali e regionali: Andrea, Nicola, Veronica, Federica, Alessia, Umberto, Juni, Carlotta, Maria sono solo alcuni nomi che si sono tolti soddisfazioni individuali fermo restando che la soddisfazione maggiore sono i risultati di squadra e la crescita quotidiana di tutti.

Difficoltà e problemi di questi anni?

Scontiamo il fatto che ad Alassio ci sia poca tradizione cestistica ma siamo orgogliosi dei nostri numeri, quest'anno 140 iscritti e forti di ciò ci auguriamo di avere un campetto all'aperto per i ragazzi e i turisti che in questi anni ce lo chiedono a gran voce. Inoltre, viste le tante società, speriamo che al più presto possa essere realizzato un pallone tensostatico dove giocare e allenarsi convinti della sensibilità dell'Amministrazione verso queste tematiche che coinvolgono centinaia di giovani e famiglie alassine.

Parlaci del camp, un vostro fiore all'occhiello..

Il Camp è un nostro appuntamento fisso dell'estate. E' iniziato con un'unica data ma viste le tante richieste, negli ultimi due anni, ne abbiamo realizzati addirittura due. La location è stata quasi sempre Calizzano a parte una bella esperienza anche a Roburent. Ora stiamo valutando anche se il cuore è sempre a Calizzano e le strutture sono ideali. Lo scorso anno, in due camp, uno a Giugno e uno a Settembre, abbiamo avuto ben 105 partecipanti, UN RECORD che ci rende orgogliosi!!!

Per concludere parlaci un pò del futuro..

Come detto all'inizio l'obiettivo è di far arrivare i nostri ragazzi e ragazze ad una prima squadra sia maschile che femminile per permettere a tutti di giocare fino a quando sono adulti e non lasciare questo bellissimo sport. Abbiamo un'allenatrice validissima, Laura, vice allenatrice della rappresentativa regionale oltre che delle nostre giovanili e in futuro, viste le tante squadre, dovremo aumentare lo staff tecnico. Siamo fiduciosi e contenti della fiducia delle famiglie augurandoci di non deludere mai le loro aspettative.